QUESTA È

Ninah Mars inizia il suo percorso artistico fin da giovanissima, la sua crescita non si è mai arrestata. Questa è la storia di una persona eclettica ma semplice dall’illimitata creatività che prende ispirazione da ciò che la circonda e che trascende la cultura e l’emozione.

 Ninah Mars nasce a Caracas, Venezuela, il 23 dicembre. Le sue origini italo-venezuelane la rendono una ragazza speciale, con una formazione culturale piuttosto ampia. La passione per la musica ha catturato Ninah in età molto precoce, a cinque anni si unisce al coro della scuola Emil Friedman dove prendeva anche lezioni di pianoforte e violino, è proprio in questo periodo che Ninah compone i suoi primi pezzi. Il suo percorso nelle arti visive progredisce all’unisono: grazie ai costanti studi di pittura, a otto anni vince un premio di pittura in Italia.

A quattordici anni Ninah si trasferisce in Svizzera e continua i suoi studi presso la scuola americana di Lugano. Ninah Mars non è solo un chitarrista versatile e una compositrice d’intensa espressività, la giovane artista si è dedicata anche alla pittura e alla scultura. Mentre progredisce con la sua attività musicale, frequenta corsi d’arte in Svizzera, con il professore canadese Laurence Koppe che le ha trasmesso gli strumenti teorici e pratici per esprimere al meglio la sua creatività e talento. Durante questo periodo le sue opere vengono scelte ed esposte in tre diverse edizioni del TASIS Spring Art Festival.

Terminato il liceo, Ninah si trasferisce negli Stati Uniti in Florida, per continuare i suoi studi, conseguendo nel 2006 la Laurea in Show Production & Touring presso la Full Sail University. Nel suo tempo libero, compone e registra molte canzoni che poi condivide su Myspace, il social network del momento, rapidamente riuscendo a catturare l’attenzione di numerosi fan.

NINAH LA CANTANTE

Nel 2007 torna in Venezuela, dove decide di dedicarsi totalmente alla sua musica: forma la sua band rock chiamata Ninah Mars & The Stickfaces con cui riesce a scalare le vette di tutte le classifiche musicali venezuelane di Myspace, aprendosi così innumerevoli porte sullo scenario musicale internazionale e catturando l’attenzione dei mezzi di comunicazione venezuelani.

Nel novembre del 2008 lancia il suo primo album “This is How we Pray” che raccoglie tutta l’esperienza personale dell’artista che si riflette nei suoi testi, dall’inizio alla fine, addolciti con un tocco di Punk Rock alternativo.

Elemento peculiare dell’album è la sua produzione: Ninah si è dedicata in piena autonomia a questo progetto, lavorando personalmente alla registrazione, alla produzione e alla presentazione artistica del disco. Il libretto all’interno è un lavoro di collage, pensato per assomigliare a un quaderno scolastico con testi scritti a mano e pieno di disegni tipici di un adolescente.


NINAH L’ARTISTA

La sua passione per l’arte non si ferma, decide infatti di avvicinarsi alla scultura sotto la guida dell’artista Blanca Lemoine e, in seguito alla sua scomparsa, sarà seguita da Dora Gabay, una rinomata scultrice venezuelana.  Un’altra figura che influenza il suo percorso formativo nella pittura è Paul Parrella, giovane pittore venezuelano di successo.

Nel 2012 debutta come solista con il suo disco “ALBOOM!”: un mix di adrenalina punk rock e tocchi pop. L’irriverenza, la passione e l’energia, sono solo alcuni dei colori che dipingono il suo nuovo album.

Nel 2013 si trasferisce in Italia per continuare il suo percorso come pittrice partecipando a diverse mostre collettive in giro per l’Europa. Allo stesso tempo inizia un nuovo percorso formativo presso l’Istituto Europeo di Design seguendo il corso triennale di Event Managment che ha concluso a giugno 2016. Ninah è ora occupata a tempo pieno con la sua pittura e lavoro artistico.